Preview
You must first complete Module 0-4 VET course before viewing this Lesson

Le tre lettere (spiegazione)

La lettera più adeguata è la numero 2. E’ abbastanza articolata e riporta contenuti chiari ed

essenziali che nella nostra esperienza spesso sono risultati utili ad ”agganciare” un’azienda.

– la lettera è su carta intestata dell’organizzazione (si presenta in modo professionale, con tutti i

dati dell’intestatario intestata)

– riporta informazioni sull’organizzazione e sulla mission (poche, ma essenziali)

– Riporta chiaramente l’obiettivo della lettera e le criticità finora riscontrate con le aziende (spesso poco informate ed accompagnate – questo il motivo della richiesta successiva di appuntamento)

– Riporta dati concreti, eventualmente verificabili: il numero dei lavoratori con sD attualmente assunti e quelli nella rete di appartenenza (in quel caso Mc Donald’s). Quest’ultima sicuramente è un’informazione importante, perché fa capire all’azienda che esistono già esperienze nella stessa realtà e che sono andate a buon fine

– E’ accompagnata da materiali informativi

– Si chiude in modo cordiali e con tutti i riferimenti di chi l’ha inviata

Nelle altre ci sono alcuni “errori”.
La 1
– Troppo sintetica

– Non viene presentata su carta intestata (poco professionale)

– Dice troppo poco dell’organizzazione di appartenenza
– Fa già riferimento ad un lavoratore, dimenticando il concetto di collocamento mirato
– Si chiude senza lasciare numeri o email a cui rispondere

La 3

Complessivamente potrebbe andar bene, anche se un po’ succinta.

Il riferimento agli obblighi di legge, così come viene riportato nella lettera, potrebbe però non risultare gradito all’azienda, che potrebbe percepirsi “aggredita o obbligata”. Senza ragionare prima sul perché sarebbe importante prendere in considerazione un lavoratore con sD, arriverebbe solo “il messaggio” che l’azienda è tenuta a farlo perché è obbligata.
Sicuramente questo tipo di informazioni e la possibilità di accedere ad incentivi ed agevolazioni (laddove presenti nel paese di appartenenza) è un tema da affrontare, ma in un primo colloquio, in seguito ad una reciproca conoscenza e all’inizio di una pianificazione di un progetto.

Print Friendly, PDF & Email
Back to: Test VET course